Capoeira

Cos’è La Capoeira? Un’arte marziale, uno sport, una disciplina o una filosofia di vita?
Può essere tutte queste cose insieme.
È la manifestazione culturale del popolo brasiliano. Le sue radici sono nella cultura africana, portata in Brasile dagli schiavi.

La prima Academia di Capoeira nasce a Bahia.
Manoel dos Reis Machado, conosciuto come Mestre Bimba, crea la sua palestra, togliendo i capoeiristi e la Capoeira dalle strade.
Istituzionalizza l’insegnamento della Capoeira, inventando un metodo pedagogico e stabilendo un regolamento.

L’anno 1932 vede la nascita della Capoeira Regional e del Centro de Cultura Fisica Regional da Bahia.

Dal 1966 la Capoeira è insegnata nelle scuole in Brasile e fa parte del programma di educazione fisica.

Oggi la Capoeira è praticata in tutto il mondo. Formidabile strumento formativo e di scambio culturale. È lotta, musica, ritmo e gioco.

 Mestre Bimba

112668553Manoel dos Reis Machado, Mestre Bimba, figlio di Luiz Cândido Machado e Maria Martinha do Bomfim nacque a Salvador De Bahia il 23 Novembre del l’anno 1899. A 12 anni comincia la pratica della capoeira seguendo gli insegnamenti del maestro Bentinho, capitano della Compagnia di Navigazione Baiana.

Dall’unione della capoeira del tempo e di altre arti, come ad esempio il Batuque (lotta praticata dagli schiavi che vedeva i due opponenti colpirsi alle gambe con dei movimenti di spazzata, nel tentativo di far cadere l’altro) Mestre Bimba fonda un metodo di insegnamento conosciuto diffusosi poi come Capoeira Regional.

La prima palestra viene fondata nel 1932 nel quartiere Engenho Velho de Brotas. Nel 1937 la palestra, Academia,  riceve un riconoscimento ufficiale.

A Bimba si deve la creazione di un metodo di insegnamento che si compone di:

      Una sequenza di allenamento divisa in 8 parti, che
ancora oggi rappresenta il “pilastro” della capoeira regional.

      Movimenti di proiezione, i Balões, montati in una
successione denominata Cintura Desprezada;

      Batezado: momento in cui l’allievo principiante giocava
per la prima volta a ritmo del Berimbau e riceveva il suo nome di Capoeira ‘Apelido’;

      Formatura: cerimonia in cui il Capoeirista veniva
presentato alla comunità capoeiristica, simbolizzava la fine della prima parte
del corso. Al termine di questa cerimonia l’allievo guadagnava il lenço blu
(fazzoletto);

      Especializaçao: corso avanzato, diviso in due step (prima
e seconda specializzazione, lenço rosso e lenço giallo). Nella prima il
Capoeirista apprendeva nuove tecniche e affrontava prove come l’imboscata. Nella
seconda si apprendevano tecniche di difesa dalle armi bianche e si studiava la
musica;

      Mestre Charangueiro:
veniva riconosciuto questo titolo al Capoeirista che giunto alla fine di questo
percorso dimostrava di saper padroneggiare tutti gli aspetti di questa arte, da
quello fisico-tecnico a quello musicale. Questo titolo veniva dato da Mestre
Bimba dopo circa dieci-quindici anni di pratica. Il simbolo era il lenço
bianco.

Nel 1972 si trasferisce nel Goias, dove morirà nel 1974.

A Bahia Bimba lasciò numerosi allievi che diedero continuità al suo lavoro, e ancora oggi diffondono la Capoeira Regional in tutto il mondo.

 

Share